“Canto la vita, la bellezza e l’amore”.

“Canto la vita, la bellezza e l’amore”.

leggoerifletto:

L’azzurro più bello – don Ottaviano Menato

Quel mezzodí, quando nacqui,

il sacerdote mi versò

sul capo l’acqua benedetta

e mi pose sul corpo

una vestiva bianca.

E tu, mamma,

mi posasti sulle umide spalle

un ruvido sacco di povertà e di sogni.

Era tutto quello che possedevi,

o madre mia, e me lo donasti!

Lo porto ancora oggi quel ruvido sacco

con tutte le sue lacrime,

le sue miserie, le sue illusioni.

E’ cosí che imparai la vita,

fu cosí che divenni uomo.

Per questo ti ringrazio,

o madre mia!

Anche ora il ruvido sacco

di quel mezzodí

si fa sempre piú povero di sogni

e piú ricco di delusioni.

Non hai colpa alcuna,

o madre mia.

Viandante solitario,

sospeso per l’involucro del tempo,

frenato dai detriti di ogni fiume,

sospinto da ogni onda di pensiero,

con questo fragile corpo

arranco – ora – nel sole pallido

in grigi riflessi di malinconici tramonti.

Ma proprio adesso, madre,

frugando ancora nel sacco dei miei ricordi,

ritrovo il caldo mezzodí di quell’estate lontana

quando, con i rigogliosi raggi di maggio,

mi regalasti, nella viva luce del sole,

l’azzurro piú bello del cielo: la vita.

– don Ottaviano Menato – 

Le poesie di Don Ottaviano e le immagini di dipinti e terracotte della sorella Marisa sono tratte da “Canto la vita, la bellezza e l’amore”.

Semina semina:

l’importante è seminare

– poco, molto, tutto –

il grano della speranza.

Semina il tuo sorriso

perché splenda intorno a te.

Semina le tue energie

per affrontare

le battaglie della vita.

Semina il tuo coraggio

per risollevare quello altrui.

Semina il tuo entusiasmo,

la tua fede

il tuo amore.

Semina le più piccole cose,

i nonnulla.

Semina e abbi fiducia:

ogni chicco arricchirà

un piccolo angolo della terra.

– don Ottaviano Menato – 

da: “Semina, semina” ed. Il Nuovo Ezzelino

Che cos’è una mamma

E’ un piccolo spiraglio

in un muro interminabile,

fatto di cemento e mattoni,

che copre l’orizzonte.

E’ un bacio di sfuggita

in una stanza buia.

E’ l’unica stella in un cielo immenso.

E’ un dolcissimo calore attaccato alla tua pelle,

ovunque ti trovi.

– don Ottaviano Menato – 

da “Canto la vita, la bellezza e l’amore”

Buona giornata a tutti. 🙂

www.leggoerifletto.it

L’’importante è seminare poesia di Ottaviano Menato

                Semina Semina

>>>  www.leparoledegliangeli.com

Semina, semina
l’importante è seminare:
un po’, molto,
tutto il grano della speranza.
Semina il tuo sorriso,
perché tutto splenda intorno a te.
Semina la tua energia,
la tua speranza
per combattere e vincere
la battaglia quando sembra perduta.
Semina il tuo coraggio
per risollevare quello degli altri.
Semina il tuo entusiasmo
per infiammare il tuo prossimo.
Semina i tuoi slanci generosi,
i tuoi desideri, la tua fiducia,
la tua vita.
Semina tutto ciò che c’è di bello in te,
le piccole cose, i nonnulla.
Semina, semina e abbi fiducia,
ogni granellino arricchirà un piccolo angolo della terra.
 
Questi versi in rete si trovano attribuiti a diversi autori: Giovanni XXIII, don Ottaviano Menato, Antonino Caponnetto… indipendentemente da chi li ha scritti riteniamo che meritino di essere letti…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...