Alla ricerca del volto umano

By leggoerifletto

Le due grazie che il Signore ci dona – don Luigi Giussani

Le due grazie che il Signore dona

sono la tristezza e la stanchezza.

La tristezza perché mi obbliga

alla memoria,

la stanchezza perché mi obbliga

alle ragioni per cui faccio le cose.

Fa’ o Dio che una positività totale

guidi il mio animo,

in qualsiasi condizione mi trovi,

qualunque rimorso abbia,

qualunque ingiustizia

senta pesare su di me,

qualunque oscurità mi circondi,

qualunque inimicizia,

qualunque morte mi assalga,

perché Tu che hai fatto tutti gli esseri

sei per il bene.

Tu sei l’ipotesi positiva

su tutto ciò che io vivo.

– Don Luigi Giussani –

Il cammino del Signore è semplice come quello di Giovanni e Andrea, di Simone e Filippo, che hanno cominciato ad andare dietro a Cristo: per curiosità e desiderio. Non c’è altra strada, al fondo, oltre questa curiosità desiderosa destata dal presentimento del vero.

– don Luigi Giussani – 

da: Alla ricerca del volto umano, Rizzoli

Al mattino

Uno s’arresta un istante,

pensando che quelle ore che gli incombono

sono un pezzetto del cammino al destino:

Ti riconosco come il mio scopo!

Padre nostro che stai nei cieli

nel profondo, da cui io nasco.

Ti offro la mia giornata.

Questa mia giornata la riconosco come

un passaggio ulteriore verso di Te,

un pezzo del cammino verso di Te.

Aiutami a che io non mi abbandoni alla violenza

e sia me stesso,

ami, cioè affermi l’Altro,

perché io non mi faccio da me,

e perciò debbo rispettare ciò che sono,

ciò che Tu mi hai fatto.

E debbo rispettare l’altro,

e amare l’altro,

perché Tu l’hai fatto.

– Don Luigi Giussani – 

Inno a Maria

Salve, Maria, creatura la più preziosa della creazione;

salve Maria, purissima colomba; 

salve, Maria, torcia inestinguibile; 

salve, perché da Te nacque il Sole di giustizia. 

Salve, Maria, dimora dell’immensità, che racchiudesti nel tuo seno il Dio immenso, il Verbo unigenito, producendo senza aratro e senza seme, la spiga incorruttibile. 

Salve, Maria, Madre di Dio, acclamata dai profeti, benedetta dai pastori quando con gli Angeli cantarono il sublime inno a Betlemme: «Gloria a Dio nell’alto dei cieli e pace in terra agli uomini di buona volontà»’ (Lc 2,14). 

Salve, Maria, Madre di Dio, gioia degli Angeli, giubilo degli Arcangeli che Ti glorificano in Cielo. 

Salve, Maria, Madre di Dio: per Te adorarono Cristo i Magi guidati dalla stella d’oriente. 

Salve, Maria, Madre di Dio, per la quale Giovanni Battista, fin dal seno di sua madre, sobbalzò di gioia.. 

Salve, Maria, Madre di Dio, che portasti al mondo una grazia ineffabile. 

Salve, Maria, Madre di Dio, che facesti splendere nel mondo Colui che è la vera luce, nostro Signore Gesù Cristo. 

Salve, Maria, Madre di Dio, che portasti la luce a quelli che erano nelle tenebre e nell’ombra della morte. 

Salve, Maria, Madre di Dio, Madre di Colui che i Vangeli proclamano benedetto. 

Salve, Maria, Madre di Dio, per la quale venne al mondo il Vincitore della morte e il Distruttore dell’inferno. 

Salve, Maria, Madre di Dio, per la quale venne al mondo l’Autore della creazione e il Restauratore delle creature, il Re dei Cieli. 

Salve, Maria, Madre di Dio, per la quale rifulse e risplendette la gloria della Risurrezione…

Buona giornata a tutti. 🙂

www.leggoerifletto.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...